Top
 

Il Piedibus è un autobus che va a piedi, è formato da una carovana di bambini che vanno a scuola in gruppo, accompagnati da due adulti, un “autista” davanti e un “controllore” che chiude la fila.  ( Clicca qui sopra per vedere un filmato con veri esempi di PIEDIBUS organizzati in altre città )
Il Piedibus, come un vero autobus di linea, parte da un capolinea e seguendo un percorso stabilito raccoglie passeggeri alle “fermate” predisposte lungo il cammino, rispettando l’orario prefissato.
Il Piedibus viaggia col sole e con la pioggia e ciascuno indossa un gilet rifrangente.
Lungo il percorso i bambini chiacchierano con i loro amici, imparano cose utili sulla sicurezza stradale e si guadagnano un po’ di indipendenza.
Ogni Piedibus è diverso! Ciascuno si adatta alle esigenze dei bambini e dei genitori.
Il Piedibus è una realtà in molti paesi del mondo e inizia a diffondersi anche in Italia.
E’ il modo più sicuro, ecologico e divertente per andare e tornare da scuola.

Il Piedibus può nascere in ogni scuola dove ci siano genitori disponibili.












Aggiornamenti al progetto "Piedibus"

Si è tenuta in data 03 febbraio 2010 una riunione tecnico-illustrativa per poter porre le premesse e la basi per il servizio "Piedibus" all'interno di itinerari definiti per portare i ragazzini a scuola a piedi, con l'aiuto e la guida di volontari adulti.
Alla riunione erano presenti: la responsabile del servizio del Comune di Vicenza coadiuvata dalla Polizia Locale di Vicenza, il rappresentante l'Amministrazione di Quinto Vicentino, Assessore Bertolini accompagnato dall'Assessore Prestifilippo,una nutrita schiera di insegnanti e genitori, il coordinatore del comitato genitori Sig. Andreotti e il referente per "Piedibus" del comitato stesso, Sig. Battistin Renato, nonchè rappresentanti di alcune realtà di volontariato all'interno del Comune, nonni vigili e alpini.

Dalla riunione è emerso da tutti i partecipanti l'interesse per l'attuazione del servizio, molto importante per il territorio comunale e per le implicazioni educative che esso è in grado di fornire.
Chiaramente è un servizio che sta nascendo ora. E' stata quindi chiesta la collaborazione degli insegnanti, dell'Amministrazione e di tutte le forze disponibili, genitori compresi.

Il comitato genitori rimarrà in contatto con l'assessorato all'istruzione del comune di Vicenza, al fine di studiare l'esperienza già vissuta e tradotta in materiale didattico che si intende acquisire e vagliare in considerazione delle caratteristiche e delle esigenze della collettività e della conformazione territoriale del comune di Quinto Vicentino, quindi individuare il tracciato da seguire assieme agli insegnanti, con l'aiuto degli organi di Polizia Locale, i volontari e i genitori coinvolti unitamente ai tecnici urbanisti in seno all'amministrazione comunale.


Questionario alle famiglie

L'esito del questionario fatto pervenire ad ogni famiglia che ha i propri figli frequentanti la scuola "G. Perlasca", è considerato senz'altro confortante dal comitato genitori.
        Molte sono state le schede riconsegnate ed infilate nello scatolone azzurro all'ingresso della scuola verso la fine di aprile: la maggior parte risultano correttamente compilate, alcune addirittura non rispondendo all'immaginario di chi le compilava, sono state anche personalizzate con pensieri che lasciano trasparire l'innocenza e la serietà di chi le compilava; ad es. alla risposta n.8, "sei interessato ad usufruire del PIEDIBUS?".. qualcuno ha risposto "la mamma Sì il papà No!".
        Di fatto si devono fare i conti con coloro che si sono dichiarati interessati all'iniziativa e con coloro che hanno offerto la loro disponibilità ad effettuare il servizio di accompagnamento: verso questi ultimi che non sono pochi, il comitato genitori onora la generosità.
        In tutti i casi tale servizio nel nostro territorio non esiste per cui si rende necessaria una fase di sperimentazione che avremmo il piacere di far partire entro la fine del corrente anno scolastico, non fosse altro che per poter statisticamente sperare di fruire di giornate di sole piuttosto che in autunno o in inverno.
        Si trova pertanto attualmente allo studio la sperimentazione di una prima linea PIEDIBUS che dovrebbe partire dal parcheggio del noto "Mini Market", scendendo lungo la Via F.lli Rosselli in direzione centro, quindi all'angolo con la Via F. Filzi girare a sinistra e percorrendo l'esistente ciclopedonale, superare il ponte sulla Tergola dove, se ci verrà permesso, il PIEDIBUS svolterà a destra attraversando il parcheggio, quindi i cancelli del campo sportivo con arrivo alle spalle della scuola.
        Questa linea dovrebbe inizialmente interessare una decina di bambini e l'esito della sperimentazione servirà non solo a rendere stabile il test ma di allargare l'esperienza attraverso l'istituzione di altre linee come per esempio la XX Aprile - XX Settembre in direzione scuola e non da ultima la Degli Eroi con partenza dal parcheggio del cimitero comunale: linea questa, richiesta da più di un genitore nel questionario in argomento, residenti nelle frazioni di Valproto e Lanzè.
        Variabili ed ogni altra proposta sono ben accette e verranno valutate conseguentemente alla risposta che l'iniziativa avrà.
Altri ragguagli durante la riunione dell'assemblea del comitato genitori, fissata per il 20 di maggio.

Chi volesse rendersi disponibile come accompagnatore o non avesse ricevuto il questionario e volesse dire la sua, può scrivere nella prima pagina, nello spazio " Scrivici"

Quinto Vicentino, lì 03.06.2010

Sotto una pioggerella seguita da un'inusuale brezza, vista la stagione, è regolarmente partita la prima linea sperimentale del PIEDIBUS.
Gli alunni si sono ritrovati puntuali alle ore 07.40, al capo-linea di Via C. Battisti ang. Via F.lli Rosselli, dove equipaggiati con palloncini coloratissimi ed accompagnati da genitori con giubbini ad "alta visibilità", si sono mossi in perfetto ordine in direzione della scuola, raccogliendo lungo il percorso altri loro compagni che ansiosi attendevano il passaggio del PIEDIBUS.
In tutto undici bambini hanno dato il via all'esperimento che si è puntualmente concluso alle ore 07.55, allorquando il PIEDIBUS ha varcato i cancelli principali della scuola "G. PERLASCA", dove i bambini sono stati lasciati alla tutela dell'Istituto scolastico.
Il servizio interamente organizzato, coordinato e coperto da assicurazione a cura del Comitato Genitori, ha visto così compiere i primi passi con risultati incoraggianti e continuerà fino alla fine dell'anno scolastico.
Per il prossimo anno sono attualmente allo studio altre linee che possano servire altri quartieri del centro abitato nonché una ulteriore linea che possa andare incontro alle esigenze dei genitori residenti nelle frazioni di Valproto e Lanzè: visti gli esordi c'è da sperare positivamente.

 
Aiutateci a non metterci una pietra sopra. Chiediamo la collaborazione di tutti per poter proseguire e partire con questo progetto.......